Bernardo Gaitan

One, two, three (4)

NOME | Bernardo Gaitan

SEGNO ZODIACALE | Acquario

CITTA’ | Città del Messico

PIATTO PREFERITO | Pizza

ALBERO PREFERITO | Accero rosso

 

Com’è la tua aria? Fresca

L’animale che sogni più spesso?  Tartaruga

Come occupi lo spazio? Avvolgente

Sei arrabbiato?  No

Luce  o buio?  Luce

Cosa c’è sul tuo comodino? Libro

Il tuo limite?  Lontano

Uditivo o visivo?  Entrambi

Terra o acqua?  Acqua

Chi/cosa sei? Artista

Hai più freddo o più caldo?  Caldo

 Qual è la tua liturgia quotidiana?

Mi sveglio, faccio e bevo caffé. Controllo il mio cellulare e rispongo mail, whatsapp, ecc. Faccio colazione e guardo le notizie. Faccio una veloce pulizia di casa poi vado alla palestra. Ritorno a farmi una doccia, mangiare e andare a lezioni. Faccio la cena, scelgo il vino e accanto al mio computer mangio, me ne vado al letto e leggo qualcosa prima di ricominciare tutto al seguente giorno.

RITRATTO TUO DI ME

Non conosco Bernardo Gaitan in modo particolarmente approfondito, non parliamo molto spesso, ma da quel poco che sono riuscita a scorgere vedo una lieve timidezza di fondo, forse data dalla barriera linguistica. Ma, allo stesso tempo, noto una grande voglia di farsi scoprire: la sua passione per la musica classica, il pianoforte, sprizzano voglia d’attenzione da tutti i pori, contagiandoci ad esserne curiosissimi a nostra volta. Sembra una persona per bene, gentile e profonda. Occhi curiosi si scorgono al di sotto dei suoi occhiali. Interessante, oserei dire unico, che non passa assolutamente inosservato. Magari a causa della sua incredibile altezza, magari a causa dell’aura di mistero intorno alla sua figura, a primo impatto silenziosa.